Waffles e me, bambina felice

Waffles e me, bambina felice

Mi sa tanto che non vi ho mai raccontato di me #bambinafelice lo scorso natale.
Accade che sono un po’ di anni che io e il mio compagno non perdiamo molto tempo a farci i regali, soprattutto a Natale, presi come siamo dai bambini.
Ormai il Natale è diventato un affare dei piccoli e non si fa caso ai grandi.
Se non che io decido di aprire una wishlist su Amazon nella quale inserire come promemoria le cose che più mi piacciono.
Promemoria un par di ciufoli, dato che decido di condividere suddetta lista con il mio compagno: sai mai…

A Natale quel “sai mai” – per uno che non sa molto bene cosa sia meglio prendermi e che per mia fortuna nell’imbarazzo della scelta non pesca a caso nel mucchio, ma quel mucchio lo ordina tutto – si è trasformato in un incessante suonar di citofoni con i fattorini di Amazon che a giorni alterni hanno consegnato tutta, dico tutta, la mia wishlist, compresa la confezione maxi di sac a poche usa e getta.
Prima e dopo Natale la wishlist si è materializzata in casa e io sono ancora qui a sfogliare libri di cucina e testare piastre per toast, waffles e ciambelline.
Anzi, no, le ciambelline le abbiamo preparate all’istante, manco il tempo di scaldare la piastra: tanto due uova, un po’ di latte, dalla farina e del lievito non mancano mai. 

Se poi c’è il latticello e lo sciroppo d’acero eccola là che in un attimo ti sforno pure qualche waffle.
Restituita la vecchia piastra all’amico che me l’aveva prestata, ora ho la mia superpiastra per cialde caldissime e goduriose.
Peccato che io sia a dieta (giuro!), quindi della ricetta prendetene voi e godetene tutti! 

Waffle
 
Author: Ilaria Mazzarotta
Ingredients
  • 2 tazze di farina
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 2 tazze di latticello
  • 1/2 tazza di burro fuso
  • 2 uova grandi
  • olio vegetale per ungere la piastra
  • sciroppo d’acero <em>come se piovesse</em>
Instructions
  1. Preriscaldate le piastre per waffle.
  2. In una ciotola media unite la farina, lo zucchero, il lievito, il bicarbonato e il sale.
  3. In un’altra ciotola unite gli ingredienti liquidi: il latticello, il burro fuso e raffreddato e le uova.
  4. Come per i muffins, mescolate insieme gli ingredienti secchie e quelli liquidi, senza badare troppo se rimangono alcuni grumi.
  5. Spennellate con l’olio le piastre e versatevi sopra un mestolone colmo di pastella.
  6. Lasciate cuocere fino a quando non saranno ben dorate e gonfie.
  7. Servite con burro e sciroppo d’acero
Fat: 0g Saturated fat: 0g Unsaturated fat: 0g Trans fat: 0g Carbohydrates: 0g Sugar: 0g Sodium: 0mg Fiber: 0g Protein: 0g Cholesterol: 0mg
Notes
– Se non aveste il latticello fate così: mescolate del latte fresco scremato a dello yogurt magro in proporzioni uguali.[br]- Servite anche con marmellata o Nutella[br]- Per mantenere calde gli waffle prima di servirli poneteli in un forno caldo a 60°
3.2.1310

Foto di http://www.alaskafromscratch.com/



2 thoughts on “Waffles e me, bambina felice”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.