To do list di Aprile (ovvero, ansia da tagliare a fette)

Che io sia un pochino agitata per le settimane che arriveranno è dimostrato dal fatto che alle ore 1:00 di notte (che era mezzanotte fino a ieri, se non fosse per il ritorno all’ora solare, tra l’altro una vera manna per il mio umore) ho già preparato la colazione di domani, con tanto di tovaglioli e dovete sapere che:
a) scordo sempre i tovaglioli
b) non sono così organizzata
c) io amo godermi la colazione e non pensarla come una cosa da spuntare nella mia to do-list

Ecco, parliamo proprio di questo, di liste. E di quel che accadrà in questo pazzo aprile.

Prima di tutto, o meglio a metà mese, compio 35 anni e ne sono felice: amo gli anni dispari, sono sempre stati quelli più ricchi di novità e progetti. Per dire: mi sono laureata nel 2005; messa con Gianluca nel 2007; ho partorito nel 2011 e nel 2013. Basta?

In particolare questo mese devo:

1. Vestire i panni, in ben due occasioni, della Social reporter di Sale&Pepe. Con orgoglio vi racconterò sui miei canali Social e sul sito di Sale&Pepe le giornate di #saporieprofumi che si svolgeranno in Cascina Cuccagna dedicate ai cluster “Spezie” e “Cacao”.
2. Finire di scrivere, realizzare le foto, o meglio gli scatti saranno di Barbara Torresan mentre io mi occupo della preparazione delle ricette, e consegnare il mio nuovo libro a Gribaudo. Uscirà prima dell’estate e ne sono orgogliosa sin da ora: è un progetto pensato da tanto e che finalmente avrà lo spazio che merita. Anche sul sito troverete poi una parte completamente dedicata al tema, che ancora per un pochino devo tenervi segreto!
3. Preparare nuove ricette per Buitoni e per il blog.
4. Girare dei video.
5. Andare a Pollenzo, il 10 aprile, dato che ho accettato l’invito super gradito dell’Università di Scienze Gastronomiche..
6. Ricevere la mia migliore amica in visita a Milano con la sua panzona (questo lo metto in cima ai piaceri della mia todolist).
7. Organizzarmi con Paola e il resto dello staff per preparare una nuova, fantastica, Festa della Rete.

In tutto questo ci dovete mettere, in cima a tutto: i miei bambini, Gianluca, la Pasqua e la pila delle Carte Imprevisti che ho senpre con me, anche senza che io debba tirare dei dadi .

Infine, non è detto che qualche cosa di tutto questo non vada in streaming, dato che sono anche io entrata nel tunnel di Periscope ed è una droga peggio di Instagram o Pinterest, al momento.

Una chiusa sulle to-do list: sono la mia passione, non vado a letto serena se non metto un bel ☑ su ogni elemento che ho nella mia lista. Dall’inizio dell’anno seguo il metodo Bullet Journal in una bella Moleskine rosa con i fogli a righe. Se anche voi aveste bisogno di liste per sentirvi – illudervi di essere – organizzate, qui c’è Il video che vi spiega tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.