Influenza e malanni di stagione nei bambini: piccolo manuale di sopravvivenza per genitori

Ok, ieri ho voluto scherzare, ma in realtà dicevo proprio sul serio e il problema di come somministrate le medicine a Tommaso rimane una questione aperta dato che, puntuale come ogni anno, è arrivata la febbre. Già, ci risiamo, arriva l’inverno e con esso i primi malanni di stagione: naso chiuso, quel pizzicore alla gola,

Scatole dei ricordi: dallo scrigno dei tesori alle memory box

Poco prima dell’inizio delle vacanze, il nido di mio figlio ha inviato una mail che invitava genitori e bambini a raccogliere, durante l’estate, tanti tesori che sarebbero finiti poi nella scatola dei tesori: una scatola da scarpe piena di oggetti significativi che ogni bambino porterà a scuola all’inizio dell’anno scolastico per illustrare in modo simpatico

Le dimostrazioni di affetto di un bambino: gesti, non parole.

Mia nonna era irlandese e si chiamava Joyce. Tempo fa, su un libro, ho riportato uno dei pochi ricordi che ha di lei mio padre: “Una volta mio padre voleva sgridarmi. Io scappai e mi andai a rifugiare tra le gambe di mia madre (le arrivavo alle ginocchia, più o meno). Lei aveva addosso il grembiule

Togliere il pannolino. Primi tentativi

Mettiamola così, per ora non ho letto nulla sullo “spannolinamento” del bambino: quello che faccio è frutto dell’istinto e di qualche consiglio ricevuto dalle amiche mamme e dalle giàmamme che conosco. Ma partiamo dal principio. Mia madre dice di avermi tolto il pannolino nell’estate del mio primo anno: sono nata in aprile, per cui avevo

Ultimo giorno di nido (è tutto un commuoversi)

Ho finito di piangere tipo ora. Oggi sono andata con UdR a prendere Tommaso al nido: era il suo ultimo giorno di scuola, il primo di tanti ultimi giorni. UdR continuava a pensare a quando Tom parlerà e si renderà conto che la scuola a volte finisce e gli amici non li vedi più per

Come fare a pulire quel nasino e altre storie

Io e Tom siamo stati a Roma per Pasqua. Passare un po’ di tempo con i nonni e le zie romane è stato bello, peccato per il brutto tempo e sopratutto peccato che Tom e io non siamo stati benissimo. Prima di tutto, tanto per tornare velocemente sul tema a me molto caro “Viaggiare in

Il bagnetto: grande vasca, piccolo bambino

Il primo bagnetto non si scorda mai. Di solito avviene una decina di giorni dopo il rientro a casa, quando ormai il cordone ombelicale è cicatrizzato, o addirittura caduto, e non c’è problema ad immergere quell’esserino di vostro figlio nella vasca. Partiamo dalle basi: la temperatura. Una delle prime cose da controllare è proprio il

BabyTV, per fortuna ci sei tu

Tempo fa vi ho raccontato delle Mamme-Disney: quelle madri che a un certo punto fanno partire un bel DVD della Disney e aspettano che il figlio venga rapito dalla famosa “magia”. Questo perché non ero ancora entrata a far parte dello psichedelico mondo delle Mamme-BabyTV. La prima volta che sono capitata su questo canale ero