Stefano Bonilli, Bologna e le idee che rimangono sempre vive

L’altra sera se ne è andato Stefano Bonilli. Io l’ho conosciuto e ho avuto modo in questi anni di passare qualche piacevole ora in sua compagnia. Chiaramente eravamo a tavola. Ricordo ancora l’emozione che avevo provato il giorno in cui lessi la sua recensione al mio primo libro e da quella recensione nacque una conoscenza,

Moltiplicatevi e non fate figli unici (fidatevi, io sono unica)

Quando qualcuno mi chiede se io sia felice di essere figlia unica di solito rispondo così: “Sono sempre stata benissimo, viziata il giusto – d’altronde hanno solo me, chi altro mai dovrebbero viziare? – e molto amata“. Solo una volta dissi ai miei genitori che avrei voluto un fratellino, ma forse sbagliai a porre la

Le mamme parlano di mamme (Ma tu pensa!)

L’altra sera mi è capitato di sentire delle ragazze – giovani, carine e nonmamme – lamentarsi della costante mania di alcune loro amiche giàmamme di parlare della loro mammitudine: parto, cacche, nottate, bagnetti, primi sorrisi… Non era chiaro se queste ragazze fossero scocciate perché: A. Non avevano più quell’amica che un tempo (nove mesi prima) parlava con

Festeggiare Capodanno con un neonato: si può fare!

Da Natale a Capodanno il passo è brevissimo. Tra poco meno di ventiquattro ore si chiuderà il 2011, una grande annata. Nonostante la crisi (quella c’è per tutti), qualche dispiacere (è morto il mio adorato cane) e alcune difficoltà (riprendere a lavorare dopo il parto non è certo semplicissimo), questo 2011 è stato un anno