Pizza, birra e comfort food

“Ho fatto la pizza, apriamo una birra?”
“Ho comprato delle birre, ordiniamo una pizza?”
“Stasera non cucino, ordiniamo pizza&birra?”
“Sto preparando la pizza, ma mi mancano le birre, andresti a prenderle?”

Ecco, qualunque sia la frase che usereste per la vostra serata comfort, io non prescinderei dal binomio pizza e birra.
E questo lo dico con una certa sicurezza, e lo penso da quando la birra nemmeno la bevevo, ma vedevo la mia nonna che per preparare l’impasto la usava e poi ne beveva qualche sorso. Ora, l’impasto di mia nonna e il segreto di come riuscisse a fare la pizza in casa più buona del mondo, ahimè, è sepolto con lei perché nessuno in famiglia è più riuscito a riprodurre una pizza così buona; ma la tradizione di unire la pizza e la birra continua, in casa e fuori.

Ora poi ho avuto, grazie ad Assobirra, anche la certezza che la combinazione è vincente e ne sono super contenta.

Infatti, sembra che non solo io, ma gli italiani, e soprattutto le donne under 35, abbiano una vera e propria passione per l’abbinamento pizza&birra, lo dice una ricerca Doxa commissionata da AssoBirra, tuttavia quasi 1 italiano su 3 sarebbe pronto a rinunciare per via di alcuni pregiudizi: il 38% è convinto che pizza & birra gonfi, il 32% crede che faccia ingrassare, mentre il 26% pensa che sia poco digeribile. Ma si tratta di falsi miti che AssoBirra, promuovendo un consumo consapevole della birra ha deciso di sfatare, per riconsegnare a questo abbinamento la giusta dignità e, a tutti gli italiani, il piacere di poterlo assaporare senza troppi pensieri.

Come sempre la moderazione è la strada migliore da seguire, ma se accanto alla moderazione ci mettete il trattarsi bene, mangiare qualcosa che ci piace e magari farlo bevendo una birretta in compagnia, eccolo là che il passo da comfort food a comfort mood si fa breve.

La pizza per me è un comfort food totale e come tale il suo gusto può cambiare molto in base a luogo, al tipo e alla compagnia.

Pizza&birracollageC’è la pizza al taglio romana, che mi manca come non mai. E poi c’è quella, sempre romana, ma di Bonci, scoperta troppo tardi, ma è una tappa obbligata quando torno nella mia bella città. Anche quella manca.

Mi mancano le serata pizza&birra romane, quelle in una delle tante pizzerie di Trastevere, dove la pizza la fanno come piace a me, ovvero bassa, niente molliconi milanesi, e niente cornicioni napoletani: bassa, croccante, buona!

La pizza della Pizzeria Maffei di Riva del Garda, magari quella con zucchine e gorgonzola e olio al peperoncino, inaffiata con birra alla spina gelata, meglio se una Weiss.

La pizza al taglio del forno di Eataly Smeraldo, ma anche quella della pizzeria, magari mangiata una sera in compagnia del mio Tommaso.

A Milano poi è arrivata la pizza di Sorbillo, che devo ancora mangiare, e c’è quella tanto conosciuta di Spontini, che a me non piace.

Poi c’è la pizza comoda, quella surgelata, che a sceglierla bene è sempre un buon mangiare.

L’altra pizza è quella con l’aiutino, quella con la pasta pronta che trovo all’Esselunga, e che mi permette di scegliere il condimento che preferisco: in poco meno di un’ora ce l’ho pronta e piace a tutta la famiglia.

E infine ci sono le ricette, quelle che richiedono ore di lievitazione o poche minuti: le provo tutte, in attesa di trovare quella davvero perfetta per essere tramandata ai miei figli.

Non l’ho ancora trovata, ma posso dirvi che tempo fa ho provato, con grande successo, delle pizzette allo yogurt trovate su Labna; mentre la pizza che vedete nella foto di copertina e qui sotto è l’ultima prova fatta, ricetta preparata un po’ grazie a questa (trovata su Agrodolce) e un po’ seguendo il libro di Bonci.

Una pizza semplice, che mi sono regalata una sera che ero senza Gianluca: dopo aver messo a letto i bimbi, ho condito e cotto il mio impasto che riposava da 24 ore e mi sono aperta una birra gelata, ho attesa, mangiato e goduto del risultato.

Più che comfort food, trattasi di comfort mood!

pizza&birraCollage2

banner_730x180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.