La nuvola Olga: primi racconti

Ogni volta che vado a prendere Tom al nido, la maestra mi racconta puntualmente tutto quello che hanno fatto: quanto mangiano, cosa, che storie leggono, che canzoni cantano… È bello e mi fa sentire parte della quotidianità di Tommaso anche quando non sono con lui.
Il riassunto della giornata è utile anche per capire cosa fare quando si è da soli con il proprio bambino.
Nelle ore che la separano dalla cena, ogni giorno una mamma deve inventarsi come passare il tempo e quando è brutto – e non si può andare a fare dindolon al parco – le alternative non sono poi così scontate.
Leggere, scrivere, colorare? Forse è ancora troppo piccolo, ma riuscire a coinvolgerlo con dei personaggi che sta imparando a conoscere è molto più semplice.
E cosa c’è di meglio di una nuvola nelle giornate di pioggia?
Si chiama Olga e la maestra sono giorni che racconta le sue avventure a mio figlio e ai suoi compagni. Chi fosse mai questa Olga l’ho scoperto prima guardando i bei disegni appesi nel corridoio del nido, raffiguranti appunto la nuvola Olga dal simpatico sorriso; poi ho cercato un po’ in Rete e ho scoperto che la Olga non è mica una nuvola qualsiasi, su di lei si raccontano mille storie diverse e a raccontarle (e disegnarle) è Nicoletta Costa, la mamma di Olga.

Nicoletta è una pluripremiata autrice di libri per bambini e Olga è uno dei personaggi nati dalla sua fantasia, così come l’uccellino Ugo (amico di Olga) e tanti altri.
Prima di comprare tutta la produzione di libri legati alla simpatica nuvola ho deciso di scrivere a Nicoletta stessa, per saperne un po’ di più.
La nuvola Olga è nata – mi ha raccontato Nicoletta – quando frequentavo l’università. L’ho inventata per divertirmi e mi è venuta voglia di chiamarla così.
Questa simpatica nuvola vaga per il cielo facendo amicizia con tutti, ma solo quando si raduna con le altre riesce a “fare la pioggia”. Qual è la morale delle favole che hanno Olga come protagonista?
– Non c’è una vera e propria morale, anche se il messaggio più chiaro è che l’unione fa la forza… in questo caso la pioggia.
I bambini amano molto Olga, ti sei mai chiesta perché?
– Sono convinta che ai bambini piacciano le cose semplici. Se potessimo chiedere a loro cosa disegnare nascerebbe un personaggio nuovo al giorno.”
Hai figli?
– Sì, due, Martina e Margherita, ma ormai sono grandi.
E loro cosa dicono di Olga e degli altri tuoi personaggi?
– Sai qual è la cosa buffa? Loro sono cresciute leggendo le storie di personaggi che non avevo fatto io, ad esempio la Pimpa o la Pina (le adoro!), ma spero che in futuro possano raccontare le mie storie ai loro figli.

Oca Caterina, Giulio Coniglio, i Gatti di Nicoletta sono solo alcuni dei deliziosi personaggi creati dalla Costa e che andranno presto a popolare la piccola biblioteca di Tom.
Se voleste saperne anche voi un po’ di più potete visitare il sito di Nicoletta, mentre se voleste comprare i suoi libri o qualche gadget legato ai suoi personaggi c’è anche l‘e-Shop dedicato.



2 thoughts on “La nuvola Olga: primi racconti”

  • Penso che tu sia stata molto fortunata e brava a scegliere il nido,in tempi in cui la qualita’ e’ cosi’ rara da trovare nelle offerte di questo tipo, alle giovani mamme.
    Importantissimo questo riepilogo cosi’ dettagliato che ti viene fatto ogni giorno,
    ancora piu’ bello che diversifichino le ore con attivita’ diverse ma con un filo comune che da’ la vera qualita’ alla interdisciplinarieta’delle materie .
    Questa” nuvola Olga “ha affascinato anche me,mi sembra geniale, trovo che non ci sia niente di piu’ bello che raccontare storie semplici ma che stimolino la loro fantasia, tanto da vedere i loro occhi brillare felici immaginandosi chissa’ quante avventure.
    Brava, dai sempre spunti piacevoli e nuovi a chi deve oggi far crescer un bambino.

  • Ciao ,
    mi chiamo Alessandra e sono educatrice di asilo nido, ormai da 19 anni. Anche noi leggiamo la Nuvola Olga ed io, grazie a Nicoletta ed alle sue email, ho scoperto un mondo affascinante, coinvolgente che ha saputo avvolgere e coinvolgere i bambini ed, anche, noi adulti.La lettura dei racconti si è dimostrata una vera miniera per molteplici attività, disegni all’interno della sezione. Inoltre il racconto ” Buonanotte Nuvola Olga ” è stato tradotto da una mamma romena e la sua traduzione ha trovato posto nel libro tattile, costruito da me, che racconta appunto questa storia. Un vero successo … Inoltre ho appenna acquistato i 4 libri inerenti le stagioni e la Nuvola Olga .. sono strepitosi .. sono magnifici !!! La Nuvola Olga è una valanga di emozioni con disegni chiari, semplici che sanno catturare subito l’attenzione dei bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.