La cotoletta sbagliata, tipo quella del Blu

La cotoletta sbagliata, tipo quella del Blu

Una delle zone di Milano che mi capita più spesso di frequentare, vuoi per vicinanza e vuoi per feeling, è l’Isola. Il quartiere Isola, ormai la base di quella che sta diventando la nuova Milano in vista dell’Expo, tra Piazza Gae Aulenti e la Lilla che ha preso il via, è un quartiere popolare e molto vivo, dove convivono vecchi milanesi e signore un po’ posh che portano i figli in piscina (pure io ce li porto, ma sono più comfort che posh).

Locali che nascono e muoiono in pochi mesi, e qualcuno che tiene botta e lo fa alla grande, come il Blu (anche ristorante). Matteo, uno dei proprietari, non può che piacere: ragazzo simpatico, trentino doc che ha vissuto a Londra, con tanta voglia di sperimentare, scoprire, capire i gusti delle persone e stupirle come può. Non per niente uno dei piatti che ha reso noto ai più questo locale è la cotoletta sbagliata. Vecchia milano, con un tocco un po’ posh, appunto.

Trattasi di cotoletta di maiale battuta con panatura di mandorle e scorzetta di arancia: una di quei piatti che quando li guardi fai “Wow!” e quando li assaggi fai “Woo!”.

Io, nel mio piccolo, ho provato a ripeterla, perché non posso passare tutte le sere al Blu, ma ho bisogno di piatti comfort proprio come questo di tanto in tanto, anche tra le mura di casa mia. Non ho idea se la ricetta sia quella che vi darò, ma diciamo che ci si avvicina molto, soprattutto come gusto. Mica male, no?

Cotoletta_sbagliata
Ingredienti

  • 3 cotolette di maiale con l’osso
  • 3 uova
  • 6 cucchiai di farina di mandorle
  • 1 ciotola di panko o pangrattato o grissini torinesi sbriciolati
  • 1 arancia non trattata
  • mandorle a scaglie
  • fior di sale
  • olio per friggere

Preparazione: sistemate le cotolette tra due fogli di carta forno e battetele con un batticarne, molto sottili. in una terrina sbattete le uova, salate e pepate. In un altro piatto versate preparate la panatura unendo al panko (o classico pangrattato o grissini sbriciolati) la farina di mandorle. Unitevi anche un paio di cucchiaini di buccia di arancia grattugiata e, a parte, con un rigalimoni tenete qualche buccia per guarnire poi la cotoletta fritta. Passate prima le cotolette nell’uovo e successivamente nella panatura. Scaldate in una padella ampia l’olio e, quando sarà ben caldo, friggetevi le cotolette su entrambi i lati (circa 6 minuti in tutto, dipende dallo spessore della carne). Scolate la carne sulla carta assorbente e servite calde con fior di sale, scaglie di mandorla e striscettine di buccia d’arancia.



1 thought on “La cotoletta sbagliata, tipo quella del Blu”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.