Il profitterol che piace

Premessa: l’ho detto spesso, ma mi voglio ripetere perché la faccenda è seria, io non sono il tipo da torte pannose, mentre il mio compagno sì.
Mi piace prepararle, assaggio qualunque ingrediente, ma poi alla fine la panna, o la chantilly in genere, mi “stucca” e mi nausea. Datemi una bella crostata di marmellata e io sarò felice.

Ma poi il comfort food nasce anche per far felici gli altri, no?
E così, dopo averlo sperimentato lo scorso Natale, per la festa di mia suocera mi sono ripetuta e ho preparato il mio profitterol spumoso, nel senso che non ha la classica ganache al cioccolato, un po’ appiccicosa, ma è ricoperto di una salsa vellutata, spumosa e corposa, sempre al cioccolato chiaramente.
Una botta calorica che non vi sto a dire, ma d’altronde che compleanno sarebbe senza un po’ di calorie piazzate qua e là?

I bignè li preparo io e devo ammettere che amo prepararli, li trovo semplicissimi e incredibili: un impasto che si prepara in 10 minuti e in 30 minuti si trasforma completamente da “mappazzone” a piccoli bocconcini ariosi pronti per essere farciti.

Poi preparo la chantilly, preferibilmente con solo panna e vaniglia, ma a seconda dei gusti faccio anche l’aggiunta di crema pasticcera.

Infine, mi dedico alla glassa spumosa incorporando cacao, cioccolato fondente, burro e panna. Olè.

[yumprint-recipe id=’1′]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.