Il cambio di stagione negli armadi: voglio tornare bambina!

Lo sentite il ticchettio dell’orologio che incalza?
Avete comprato la canfora o i sacchettini profumati?
Siete pronte a dire “Oooh! Ma questo non lo ricordavo!” ogni volta che tirate fuori un capo invernale della passata stagione?
Signore e signori: è arrivato il momento per fare il cambio dell’armadio, almeno qui al nord.
I termosifoni sono accesi e un plaid si è già accomodato sul mio divano, per cui non c’è più tempo da perdere.
Domenica scorsa, mentre tutti facevano il sonnellino, io salivo e scendevo come una pazza dalle scale e buttavo vecchi vestiti, esultando per quel jeans che da troppo tempo non riuscivo a mettere.
Uno degli aspetti positivi della gravidanza è che “indietro si torna!”.

A meno che non decidiate di far un figlio dopo l’altro, le stagioni che seguono il parto vedranno un calo netto di taglia e di chili. C’è chi ci mette più tempo e chi pochi mesi, ma prima o poi tutte rientriamo quantomeno nel peso che vedemmo segnato sulla bilancia quella mattina, nell’attesa che il test di gravidanza desse il suo responso positivo.
E così questo per me è il primo inverno in cui tutto quello che avevo stipato nelle scatole può essere riutilizzato, anzi alcune cose sono finite dritte nello scatolone “Abiti da gravidanza”, che non riaprirò per un po’.Il cambio dell'armadio "la prima volta"
A proposito di quello scatolone lì: provate a darci un’occhiata anche voi, perché vi assicuro che come me esclamerete “Ma che tette avevo?”, guardando il reggiseno da allattamente in fondo alla scatola.
C’è chi parla di “nostalgia del pancione”, ma vi assicuro che io non ne provo, sono ben più felice di rimettermi i pantaloni a cui tenevo tanto senza sentire “Straaaap!” quando mi piego per prendere in braccio Tommaso.
E così il mio cambio di stagione è stato fatto, con gran soddisfazione.
Poi sono passata all’armadio di Tommaso e mi sono resa conto che non avevo nulla da fare: non avevo pensato che il cambio di stagione di un bambino, o almeno fino all’adolescenza, consiste nel riempire le scatole con i vestiti estivi e uscire a fare shopping: nulla – proprio nulla – dell’inverno precedente potrà essere riciclato. E non vale, anche io voglio la scusa per fare shopping ad ogni cambio di stagione.
Altro che nostalgia della pancia: voglio tornare bambina!

E voi, come siete messe: avete già cacciato il marito e i figli di casa per ribaltare gli armadi?

Foto: Rubbermaid Products



3 thoughts on “Il cambio di stagione negli armadi: voglio tornare bambina!”

  • qui al centro il problema è che non si riesce a fare il cambio stagione! O meglio… io nell’armadio l’ho fatto settimana prossima ma è tornato caldo! Incubo!

  • Giovedì faremo la puntata sul cambioarmadio estate/inverno… avete qualche suggerimento utile per la puntata? tipo qualche rimedio della nonna su come lavare la lana o riporre i costumi?… partecipate, dateci suggerimenti!!! saremo felicissimi di condividere con voi ogni trucco.. (anche noi ne abbiamo di nostri)
    http://www.facebook.com/events/398997300171941/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.