Ossessioni: la ricotta e dieci modi perfetti per mangiarla

Ho una passione sconfinata per la ricotta.

Tra i formaggi, categoria gastronomica che mi stupisce come poche, la ricotta è sicuramente il mio preferito. Versatilità, sapore, profumo: queste le caratteristiche che la rendono per me il formaggio con la F maiuscola.
Vaccina, di pecora o di bufala, dolcissima o salata, io la amo in ogni versione, ma a patto che sia soda e meglio se artigianale.
La ricotta in barattolo, quella da supermercato, purtroppo è quasi sempre troppo liquida, mentre la ricotta – oddio, quella vaccina è sicuramente più morbida di quella di pecora – deve essere soda e granulosa al punto giusto: perfetta per essere raccolta con un cucchiaio, ma soffice tanto da spalmarsi bene con il coltello.

Se sono così fissata con il concetto di comfort food, è perché ha talmente tanti possibili significati che ogni volta mi regala pensieri diversi intorno al cibo.
E la ricotta, per quantità di ricette che permette di preparare, è certamente un comfort cheese, ecco dunque i 10 modi ideali per gustarla, secondo me:

1. Spalmata, rigorosamente a temperatura ambiente, sul pane tostato con un filo di miele: è il mio concetto di colazione perfetta.

 

2. Come dessert veloce, o comfort food della mia infanzia: mischiata con cacao, un paio di cucchiai di caffè, zucchero e uno “zic” di rum.

3. Dentro alla sfogliatella napoletana: riccia o frolla, a voi la scelta, ma la ricotta calda al suo interno è una delle espressioni più alte del concetto di bontà.

4. Il trucco: preparate una bella quenelle di ricotta, in questo caso fredda, e sistematela alla base di un piatto fondo prima di colarvi il vostro risotto preferito, stupirà amici e palato.

5. La torta salata: dai, diciamolo, che torta salata sarebbe senza ricotta? Io di torte salate ne faccio in quantità, ormai più per lavoro che per puro piacere, ma la ricotta è compagna fedelissima di qualunque sfoglia.

6.Nella pasta: un mestolino di acqua di cottura, pepe e  scorza di limone grattugiata. Non serve molto altro.

7. Non dimentichiamo la versione salata: la ricotta da grattugiare è il tocco finale di qualunque pasta alla norma, perfetta d’estate al posto del solito parmigiano.

8. L’ingrediente segreto dei pancake alla ricotta di Donna Hay: sono una vera delizia e la ricotta li rende sofficioni al punto giusto. Ricetta super testata!

9. Per un pasto più veloce vi consiglio un bel panino con melanzane grigliate, timo e ricotta.

10. Stavo per dimenticare il dolce più godurioso che io conosca: la torta ricotta e cioccolato del forno Boccione nel cuore del Ghetto di Roma. Potete qui godere anche di mostaccioli, biscottini mandorle e cannella, bruscolini (semi di zucca tostati) appena fatti e la versione della torta che vi dicevo con ricotta, ma con le visciole. Se quest’ultima voleste farla in casa, ecco qui la mia ricetta.

Questi i 10 piatti a base di ricotta che vi consiglio, poi vi lascio una ricetta deliziosa, di gran scena e super veloce, che ho scoperto in ufficio, o meglio in mensa, e che spesso preparo anche per le cene tra amici: la ricotta al forno.

Ricotta al forno aromatizzata

  • 500 g di ricotta intera
  • curry o un mazzetto di erbe aromatiche fresce tritate finemente
  • 1 filo di olio
  • 1 uovo

Aprite l’uovo e sbattetelo con sale e un goccio di acqua. Spennellate l’intera ricotta con l’uovo e poi conditela con il curry o le erbe aromatiche.
Sistemate la ricotta in una teglia, sulla carta forno, e lasciate cuocere circa 20/30 minuti a 160°.
I tempi di cottura dipendono molto da quanto la ricotta è acquosa e da quanto è grande.
Servite con pane tostato, una ratatouille di verdure al forno e tanto buon umore!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *