Pumpkin Bread

Avete presente il banana bread? Ecco, non c’entra nulla.

Per carità, parliamo sempre di un dolce, simile a un plumcake, da tagliare a fette per deliziare la vostra colazione o merenda, ma la consistenza del mio pumpkin bread è più spugnosa, umida e profuma di autunno come non mai.

Dovete sapere che sono un’appassionata di spezie autunnali, all’estero conosciute anche come “pumpkin spice” perché sono la base della classica torta di zucca del Giorno del Ringraziamento: cannella, noce moscata e chiodi di garofano, miscelati ad arte trasformano anche un tazza di caffè in un miracolo di sapori. Ne sanno qualcosa quelli di Starbucks che ogni anno propongo il mitico Pumpkin Spice Latte, la cui ricetta trovate tra le pagine (occhio, parlo del libro non del sito) di Comfort Foodie.

Il grave problema è che in casa mia, nella famiglia che mi sono costruita, non trovo nessuno che apprezzi il mix, fortuna che ho i miei genitori a pochi passi e posso condividere con loro tutti i miei esperimenti a base di zucca e spezie.

La ricetta di oggi, insieme a quella dei biscotti che troverete tra qualche giorno, nasce proprio dall’esigenza di smaltire un surplus di zucca in casa.

Prima cosa: il modo migliore, se aveste ecceduto con l’acquisto di zucca, è pulirla e farla a pezzettoni da congelare in freezer; oppure potete cuocerla velocemente e usarla come purè o ripieno dei tortelli o ancora per i dolci, semplicemente infornandola con la buccia, eliminate prima i semi, e cuocendola per circa mezz’ora a 180°: in questo modo otterrete velocemente una purea tostata e profumata, che è la versione casalinga della purea di zucca in barattolo che usano gli americani.

Per il pumpkin bread avrete proprio bisogno della purea di zucca, ma non solo.

Pumpkin-Biscotti-3

Pumpkin bread 

  • 240g farina
  • 320g di purea di zucca (per cui zucca già cotta)
  • 280g di zucchero
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di burro
  • 40g di olio vegetale
  • 130g acqua
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 172 cucchiaino di baking powder (se proprio non l’avete usate il lievito per dolci, ma vi prego, rimediatelo!)
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1/2 di noce moscata grattugiata al momento
  • 1/4 di cucchiaino di polvere di chiodi di garofano
  • 2 large eggs

Preriscaldate il forno a 180°. Imburrate una teglia per plumcake.

Mescolate insieme la farina, il sale, il bicarbonato, il baking powder e le spezie in una ciotola.

Montate il burro con lo zucchero, aggiungete l’olio, amalgamate bene e poi unite la purea di zucca (io l’ho schiacciata con un masher per cui è rimasto qualche pezzo intero, che a me non dispiace, ma vedete voi) e le uova, una alla volta.

Ora unite al composto umido la parte secca con farine e spezie e mescolate tutto insieme, unite l’acqua e amalgamate con un cucchiaio di legno, fino a ottenere un impasto morbido e vellutato.

Versate il composto nella teglia e fate cuocere per 70 minuti circa, fate comunque la prova dello stuzzicadenti per verificare la cottura.

Sfornate e lasciate raffreddare prima di sformare e servire.

(Ricetta tradotta, riadattata e testata  da me e ispirata da Bobby Flay su Epicurious)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *